Pierre Cardin porta al Teatro di San Carlo la bellezza di Dorian Gray

Scritto da il 26 Luglio 2018

Tutti sanno che Pierre Cardin è stato l’uomo che ha diffuso nella moda il prêt-à-porter (ossia gli abiti realizzati non su misura del cliente ma venduti finiti in taglie standard, pronti per essere indossati ) , ma non tutti conoscono Cardin come produttore teatrale e cinematografico.

Da anni monsieur Cardin produce e distribuisce spettacoli che girano il mondo, promuovendo i giovani talenti artistici.

Per festeggiare i suoi 70 anni di carriera Cardin ha voluto fortemente portare in scena un’opera che meglio rappresenta l’ossessione per la bellezza: Il ritratto di Dorian Gray.

Dorian Gray, la bellezza non ha pietà è un adattamento del romanzo di Oscar Wilde che è a tratti musical, a tratti monologo ed è un’autentica impresa da mecenate in cui Cardin ha voluto tutti ragazzi italiani per portare in scena uno spettacolo molto sofisticata e di grande impatto visivo.

Un’avventura teatrale in cui è stato accompagnato da suo nipote Rodrigo Basilicati, ingegnere e designer che ne firma anche la direzione artistica e le scenografie, è stata ideata e scritta per testi e musiche dall’autore e compositore Daniele Martini, mentre la regia è di Emanuele Gamba, che negli anni ha inanellato collaborazioni con Dario Fo, Bob Wilson. Dorian Gray è interpretato da Federico Marignetti, che si è già fatto notare da giovanissimo proprio come protagonista  del “Romeo & Giulietta” di David Zard . Federico, unico personaggio dello spettacolo, è affiancato in scena da un ballerino che con la sua danza rappresenta l’anima nascosta di Dorian.

Dorian Gray, la bellezza non ha pietà seduce lo spettatore in un racconto psicologico e spirituale sui temi romanzati da Wilde, tra intensi monologhi teatrali e arie musicali di vario stile che va dall’orchestrale al rock contemporaneo. Il protagonista e la fisicità della sua anima sono immersi in videoproiezioni e disegni di luce che formano geometrie oniriche proiettate su più livelli di profondità.

«Nel corso della mia carriera ho sempre avuto un occhio di riguardo per i giovani talenti >> racconta Monsieur Cardin che ha creato anche i costumi del musical<<Ho scoperto e offerto a tantissimi artisti la possibilità di esprimersi, di sprigionare sino in fondo la loro creatività nei miei spazi culturali, senza mai condizionarli: perché il rispetto per il talento esige anzitutto che sia lasciato libero. Ai molti giovani, che ancor oggi vengono a chiedermi dei consigli, dico sempre che devono avere il coraggio di osare, se del caso anche di provocare: senza paure e senza mai copiare! Un vero artista non può limitarsi a sognare ma deve adoperarsi quotidianamente per tradurre i sogni in realtà, senza scendere a patti con nessuno. A differenza di quanto ha fatto Dorian Gray».

In due anni di rappresentazioni lo spettacolo è stato portato in anteprima mondiale al Teatro La Fenice di Venezia per poi intraprendere un tour internazionale fra Parigi, Barcellona, Astana in Kazakistan e Atene e il 31 luglio e il 1 agosto 2018 sarà allestito al Teatro di San Carlo di Napoli.

Per l’importante tappa napoletana sono state attivate delle promozioni per giovani under 18 e studenti delle università, del conservatorio e dell’accademia della moda a prezzi che vanno dai 10 euro ai 25 euro.

Una parte del ricavato della prima serata sarà devoluto al Santobono-Pausilipon, mentre una parte del ricavato della seconda serata alla LILT – associazione per la lotta contro i tumori.


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


Traccia corrente

Titolo

Artista