L’Amerigo Vespucci saluta Ischia nella notte di Sant’Anna

Scritto da il 27 Luglio 2020

di Rita Romano

credit foto: infoischia.com

Nella notte del 26 Luglio, festa di Sant’Anna, l’Amerigo Vespucci, il veliero della Marina Militare varato a Castellammare di Stabia nel 1931 come nave scuola per l’addestramento degli allievi ufficiali dei ruoli normali dell’Accademia navale, ha navigato verso Ischia, eseguendo l’ammaina bandiera ai piedi del Castello Aragonese.

Al posto della grande festa a Mare degli Scogli di Sant’Anna, che quest’anno è stata annullata per l’emergenza in corso, gli ischitani e i tantissimi turisti che affollano l’isola hanno potuto godere domenica sera del passaggio della rinomata nave scuola proveniente dalla Sicilia e in giro d’addestramento, dando luogo a quello che il comandante del Circomare Ischia, Andrea Meloni, ha definito “un riconoscimento autentico nei confronti di una comunità che tutto il mondo ama. Ho sentito attesa, emozione, aspettativa. Il Vespucci ha accarezzato Ischia ed Ischia ha emozionato il Vespucci“.

 


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


Traccia corrente

Titolo

Artista