Ischia, pesca di frodo minaccia aree protette: 3 sub denunciati e 17 sanzioni

Scritto da il 5 Agosto 2021

Controlli in mare dei Carabinieri che a bordo delle motovedette hanno pattugliato il golfo dell’isola si Ischia con particolare attenzione alle aree marine protette. Fondamentale la collaborazione del Nucleo Subacquei di Napoli. E proprio nel ”regno di Nettuno”, parco marino soggetto a tutela, i militari della compagnia di Ischia hanno denunciato 3 subacquei per pesca di frodo: 4 i fucili posti sotto sequestro insieme a 18 aste in acciaio. Numerose le reti illegalmente piazzate sott’acqua e potenzialmente dannose anche per la flora marina.

Sei sanzioni amministrative sono state notificate a 2 centri di immersione attivi sull’isola per violazione della normativa che regola le immersioni in aree protette. Undici invece, le contravvenzioni elevate ad altrettanti natanti per velocità sotto costa oltre i limiti consentiti, mancanza di documenti di bordo, assenza di dotazioni di sicurezza e mancanza di autorizzazione all’ancoraggio.


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


Traccia corrente

Titolo

Artista