Il Napoli vince a Genova contro la Samp e tiene il passo del treno Champions

Scritto da il 20 Aprile 2021

Si è appena concluso il 30° turno di questo campionato di Serie A 2020-2021 e grazie alla vittoria conquistata sul campo di una sempre positiva Sampdoria, il Napoli crede ancora nella qualificazione alla prossima edizione della Champions League. La squadra di Gattuso è riuscita a lasciarsi subito alle spalle la sconfitta subita nel recupero infrasettimanale contro la Juventus e tiene il passo delle prime cinque della classe che sono tutte riuscite a portarsi a casa i tre punti.

Il Napoli ora vince e convince

Nelle ultime sette gare disputate i partenopei hanno conquistato ben 16 punti, frutto di cinque vittorie, un pareggio e una sola sconfitta. Proprio la sconfitta giunta contro la Juventus avrebbe potuto condizionare la squadra di Gattuso, che però dal canto suo ha subito reagito ed è tornata a fare ciò che negli ultimi due mesi le riesce meglio: vincere. Se non avesse perso tutti quei punti nella parte centrale del campionato, probabilmente oggi il Napoli sarebbe ancora in corsa nella lotta scudetto ma nel calcio, come nella vita, con i se e con i ma non si va da nessuna parte. Ciò che è certo è che da quando Koulibaly, Osimhen e Mertens sono tornati a disposizione di Gattuso, i partenopei hanno radicalmente cambiato volto e sono tornati a essere quella squadra che a inizio stagione aveva lasciato intendere di potersi giocare il titolo fino all’ultima giornata. I tanti infortuni che hanno colpito la squadra allenata dal tecnico calabrese hanno invece costretto gli azzurri a lottare solo ed esclusivamente per il quarto posto che garantirebbe la qualificazione alla prossima Champions League. Centrare il quarto posto, però, è tutt’altro che semplice e ciò in quanto mentre al 12 di aprile, secondo le scommesse Champions League di Betway, a quota 1,02, l’Inter è ormai certa della vittoria del titolo, in zona Champions regnano l’equilibrio e l’incertezza con almeno sei squadre che sono racchiuse nell’arco di pochi punti e che nelle otto gare che mancano al termine di questa Serie A TIM si giocheranno il proprio presente e il proprio futuro.

Sampdoria-Napoli highlights (Getty Images)

La Champions è ancora alla portata

Resta ancora da capire quale sarà il futuro di Gennaro Gattuso, dal contratto in scadenza a giugno ma che sembra destinato a lasciare gli azzurri. Eppure, in questo anno e mezzo in cui è alla guida del Napoli, Gattuso si è sempre ben comportato, ci ha sempre messo la faccia e si è sempre assunto responsabilità che con ogni probabilità non erano sue. Aurelio De Laurentiis, però, è un presidente molto esigente e pressante; dall’anno prossimo sembra intenzionato a voltare pagina, a prescindere da come il Napoli concluderà il campionato. Anche la qualificazione alla prossima edizione della Champions non darebbe a Gattuso garanzie di rinnovo, nonostante la stragrande maggioranza dei tifosi partenopei vorrebbe che a guidare la squadra l’anno prossimo ci fosse nuovamente Rino. Da qui al termine della stagione, a ogni modo, Gattuso dovrà concentrarsi solo ed esclusivamente sulla qualificazione alla Champions League, con i partenopei che dovranno vedersela con Milan, Juventus, Atalanta e Lazio, che dal canto loro non hanno nessuna intenzione di alzare bandiera bianca prima del previsto. I rossoneri, attualmente secondi, si godono un vantaggio di un solo punto sulla Juventus terza e due sull’Atalanta quarta ma da qui al termine della stagione saranno chiamati a stare sempre sul pezzo. Il Napoli è lì al quinto posto, a un punto dall’Atalanta, a tre dalla Juventus e a quattro dal Milan ma gli azzurri sembrano essere la squadra più in forma delle quattro. Lo straordinario momento di forma di Lorenzo Insigne, unito alle ottime recenti prestazioni di Fabián Ruiz e Zieliński e ai ritorni di Osimhen, Mertens e Koulibaly hanno dato nuovo entusiasmo a tutto l’ambiente partenopeo che solo due mesi fa sembrava sull’orlo della depressione sportiva e che ora invece torna a guardare al futuro con ottimismo.

Il primo tassello sarebbe la qualificazione alla prossima edizione della Champions, che come noto garantisce anche un importante ritorno economico alle squadre che vi prendono parte. Il gruzzoletto derivante dalla partecipazione alla Coppa dalle Grandi Orecchi potrebbe essere poi reinvestito da De Laurentiis nell’acquisto di quelle pedine che ancora mancano nello scacchiere azzurro e che permetterebbero al Napoli di compiere il definitivo e tanto atteso salto di qualità.


Commenti dei lettori

Lascia una commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I Campi segnati con * sono obbligatori


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


Current track

Title

Artist