Gallo (ilnapolista) a Radio CRC: “Bisogna cambiare mentalità, così non arriveremo mai lontano“

Scritto da il 17 Dicembre 2020

“La mediana del Napoli ha fatto bene, anche se preferisco Fabian. Demme è cresciuto rispetto alle prime apparizioni della stagione – queste le parole del direttore de ilnapolista.it, Massimiliano Gallo, ai microfoni de “Il Sogno nel Cuore”, programma in onda su Radio Crc dalle 13:00 alle 14:00 e condotto da Luca Cerchione, Floriana Messina e Diego Maradona Jr -.

Il Napoli ha giocato una buona partita, ma è una squadra che, ancora una volta, ha dimostrato di non essere a conoscenza della propria forza, e questo è un limite. La squadra deve mostrarsi adulta, cresciuta.

Quando si alza il livello della tensione – ha continuato il giornalista -, si commettono errori come quello di Insigne ieri sera. Questo è un problema mentale che va risolto; abbiamo avuto allenatori vincenti, come Benitez, Sarri, Ancelotti, lo stesso Gattuso, che è una persona vincente.

Ogni volta, però, tranne che con Benitez ed Ancelotti, si gioca a nascondino. L’operazione Ibrahimovic sarebbe stata un’operazione molto intelligente, perché con lui in campo, la partita contro l’inter non l’avremmo mai persa”.

Gallo ha poi commentato l’espulsione di Insigne avvenuta durante la partita di ieri sera: “Il rigore era netto e il capitano ha commesso un’ingenuità. Se non si lavora sugli errori, tra dieci anni continueremo a commentare partite del genere.

Tutto quello che porta alla deresponsabilizzazione porta, di conseguenza, ad una mancata crescita. Se avessimo giocato la partita consapevoli della nostra forza, avremmo disputato un match diverso.

Il possesso palla di ieri sera? È un dato che andrebbe tolto dalle statistiche, perché alla fine la partita l’abbiamo persa. Questo è un gruppo che, nella testa, non è forte. Il primo vero salto di qualità il Napoli di De Laurentiis l’ha fatto con Cavani, forte nei piedi e nella mentalità.

Bisogna prendere giocatori di qualità e che abbiano la voglia di vincere; questo è un gruppo molto forte, ma prostrato alla sconfitta”.

Il giornalista ha continuato l’intervista ritornando alla questione Ibrahimovic: “ Il calciatore non è stato preso anche per problemi con lo spogliatoio; Ibra ha un carattere particolare e lo spogliatoio del Napoli è uno spogliatoio particolare.

Abbiamo tanti calciatori bravi, ma nessun fuoriclasse. Dopo l’ammutinamento dello scorso anno – ha concluso Gallo -, Gattuso è ripartito dagli stessi giocatori. Gli azzurri, in campo, non hanno nessun leader”.


Commenti dei lettori

Lascia una commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I Campi segnati con * sono obbligatori


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


Current track

Title

Artist