Cara Radio…

Scritto da il 27 Marzo 2020

Cara  vecchia Radio,

(E pensare  che Marconi ti aveva concepita per parlare  con l’aldilà!)

In questi giorni, come non mai, svolgi un servizio  di grande utilità.

Tenuto conto dell’affollato scenario  dei media nazionali, tu cara Radio locale, in particolare,

svolgi nel territorio un servizio di informazione e di approfondimento preziosissimo.

Un collegamento insostituibile tra le Istituzioni ed il territorio, e tra i cittadini ed il territorio stesso.

Sempre  aperta,  disponibile e facilmente raggiungibile.

Cara Radio locale, sei figlia di tanti padri, che ti hanno concepita per amore  dell’avventura e della libertà, ma hai una sola grande madre: l’informazione.

Direttore Salvatore La Placa 

 

 


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


Traccia corrente

Titolo

Artista