De Magistris a Barba&Capelli sull’indagine contabili Lega: “Vergogna su quei 49 milioni”

Scritto da il 17 Settembre 2020

di Taisia Raio

“Chi può mettere una parola di verità sarà la magistratura ma ciò che viene fuori è che i 49 milioni rappresentavano una vergogna su cui non c’è mai stata una spiegazione plausibile”. Risponde così il sindaco Luigi de Magistris sull’inchiesta che vede coinvolti i commercialisti della Lega Nord dopo la pubblicazione delle intercettazioni sui quotidiani. Il primo cittadino è intervenuto durante la trasmissione Barba&Capelli condotta da Corrado Gabriele su Radio Crc dal lunedì al venerdì dalle 7 alle 9.

“Però bisogna capire quanta sensibilità c’è nel Paese su questa vicenda – prosegue de Magistris – perché quando uscì la storia dei 49 milioni Salvini era nel pieno della sua forza e del suo consenso. Vorrei che tornasse al centro l’etica e chi si puntasse su persone pulite e lontane dal denaro facile per ambizioni fini a se stesse: questo è il tema. Purtroppo già domani questi articoli saranno dimenticati e invece bisogna ricordare”

Sull’etica in politica il sindaco precisa che “spesso è un’etichetta come la lotta alle mafie con cui si fa carriera, non tutti quelli che alzano bandiera di questa lotta hanno una storia credibile che è l’unico elemento”.

De Magistris, inoltre, ricorda che ha “sempre voglia di tornare a fare il pm perché è un lavoro bello e difficile di grande responsabilità perché se non sei competente e onesto puoi rovinare la vita delle persone”.

Infine sul referendum ribadisce che le ragioni del Sì stanno dietro “la cassa della propaganda” in un Parlamento di “nominati”: “questa è una truffa e per questo bisogna votare no per difendere la democrazia”.


Commenti dei lettori

Lascia una commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I Campi segnati con * sono obbligatori


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


Current track

Title

Artist