Mario Paciolla, verso il rientro in Italia la salma del giovane morto in Colombia

Scritto da il 22 Luglio 2020

Di Taisia Raio

Mario Paciolla torna a casa, finalmente. La salma del giovane napoletano, dipendente dell’Onu morto in circostanze non chiare  il 15 luglio scorso in Colombia, è stata portata nelle ultime ore a Bogotà, da dove sarà trasferita nei prossimi giorni in Italia. Mario, 33 anni, svolgeva mansioni di osservatore per l’Onu in un’area di reinserimento e formazione di ex guerriglieri delle Forze armate rivoluzionarie della Colombia (Farc) a San Vicente del Caguan, dove alcuni suoi amici lo hanno trovato senza vita. Si è parlato inizialmente di suicidio, per i segni trovati sul corpo del 33enne ma,p questa eventualità è sembrata poco probabile, anche per il fatto che il ragazzo aveva comprato un biglietto aereo per tornare in Italia lunedì scorso, come aveva più volte annunciato alla mamma telefonicamente. “Non ci fermeremo” – dicono gli amici di Mario che hanno creato un gruppo su Facebook “Giustizia per Mario Paciolla” – “Non vogliamo un caso Regeni 2, la verità verrà fuori”.


Commenti dei lettori

Lascia una commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I Campi segnati con * sono obbligatori


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


Current track

Title

Artist