Odissea trasporti a Napoli, weekend di disagi per gli utenti

Scritto da il 29 Giugno 2020

Di Taisia Raio

 

Un weekend nero per i trasporti in Campania. Treni della metro che lasciano a piedi gli utenti in galleria. Bus strapieni e attese lunghissime perché c’è la riduzione per il piano ferie. E al porto il caso per gli imbarchi alle isole. La fase 3 della mobilità in Campania non è mai iniziata e presenta, oltre all’assenza di una programmazione, i vecchi problemi pre-emergenza.

“Le ferie possono essere programmate – dice Rosario Stornaiuolo, presidente Federconsumatori Campania – e si possono fare assunzioni stagionali. Non è possibile che in un momento particolare come questo si riducono i trasporti, a danno dei cittadini che restano in città e dei turisti che vorrebbero venire a Napoli e nella nostra regione”.

Sulla stessa lunghezza d’onda è Adolfo Vallini, Esecutivo Provinciale USB – Unione sindacale di base Trasporti: “è un’odissea quotidiana, c’è un aumento del 65% dell’affluenza del trasporto in superficie per i disagi delle lunghe file. Ci sono ancora pochi treni e dopo un guasto si limita il tragitto a Dante senza un supporto su gomma. La riduzione di questi giorni è quella di ogni anno per le ferie dei lavoratori: servono misure utili perché non paghino i cittadini che spesso utilizzano mezzi sprovvisti di idonei servizi di climatizzazione”.

 


Commenti dei lettori

Lascia una commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I Campi segnati con * sono obbligatori


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


Current track

Title

Artist