Barba&Capelli in diretta da Mondragone: la voce dei cittadini

Scritto da il 26 Giugno 2020

Puntata speciale di Barba&Capelli, a Mondragone tensioni per il contagio nel rione ex Cirio. I nostri inviati nella zona rossa Corrado Gabriele e Antonio Menna hanno trovato una cittadina con tanti rifiuti e una situazione di abbandono mentre i controlli si sono intensificati solo con l’arrivo delle telecamere. Ci sono, pochi, residenti che imprecano contro la comunità bulgara dopo le proteste violente di ieri. Nella notte è stato dato alle fiamme un furgoncino di un cittadino bulgaro. Questa mattina sono giunti sul posto due laboratori mobili dell’azienda sanitaria, come annunciato ieri da De Luca, per sottoporre a tampone su base volontaria i residenti.

Durante la trasmissione Barba&Capelli abbiamo mostrato come il pugno duro manifestato dal Governatore della Campania non corrisponda alla realtà. Le persone, come è stato possibile vedere in diretta, escono per svolgere commisioni senza porsi alcun problema. “Un ghetto?Mondragone è una città che vive di turismo e che durante il lockdown ha rispettato le regole, senza mai trasgredire”: questo il grido di protesta dei cittadini che rispondono fermamente alle accuse.

A Mondragone, c’è chi soffia sul fuoco? “Sicuramente c’è chi prova speculare dal punto di vista politico, ma quello che è successo è inaccettabile perchè il rispetto delle regole deve valere sempre e ancor di più quando c’è un pericolo sanitario, in questi casi escono allo scoperto delle tensioni che erano presenti anche prima” Così Matteo Mauri, vice ministro dell’Interno.

 

Taisia Raio 


Commenti dei lettori

Lascia una commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I Campi segnati con * sono obbligatori


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


Current track

Title

Artist