Di Maio, un pinguino con la testa di sedano. Mandato Zero? Un’altra cialtroneria”

Scritto da il 24 Luglio 2019

Questa mattina in diretta ai microfoni di ‘Barba&Capelli’, trasmissione di e condotta da Corrado Gabriele in onda su Radio CRC è intervenuto Vincenzo De Luca, Pres. Regione Campania. Molti i temi trattati e le dichiarazioni in stile De Luca da riportare.

Primo argomento, la sanità campana da sempre in discussione sia a livello locale sia nazionale: “Stiamo facendo una vera e propria rivoluzione circa la sanità campana dopo decenni di opportunismo e interessi camorristici presenti all’interno. Se le facessi la descrizione di ciò che abbiamo trovato, non finiremmo più. Ricordo che la sanità campana è quella che riceve meno rispetto a tutte le regioni d’Italia. Domani avremo un incontro con il Ministero della Salute per cancellare il commissariamento e per capire come gestire la situazione. Poi, è chiaro che se sarà il caso, apriremo un contenzioso con il Tar e le Procure perché riteniamo sia un abuso di ufficio. Abbiamo stabilizzato centinaia di medici e infermieri precari. Abbiamo l’obiettivo di eliminare il precariato dalla Campania affinché un giovane vada a lavorare senza che un genitore si inchini ad un potente politico. Il clientelismo c’è stato per troppo tempo”.

Nella seconda parte dell’intervista radiofonica, il Presidente della Regione Campania ha coniato un nuovo appellativo nei confronti del ministro del lavoro, Di Maio: “Invito Luigi Di Maio, pinguino con la testa di sedano, ad affrontarmi in un dibattito pubblico nella radio che vuole lui, nella televisione che vuole lui, nella redazione che vuole lui. Sono 4 anni che lo invito ma è abituato a parlare da solo. Faccio pubblicamente la richiesta di un tavolo pubblico per la vertenza che riguarda la Campania. Luigi Di Maio faccia il ministro del lavoro e vanga qui. S’impegni a stabilizzare all’Anpal i navigator e i 600 lavoratori Anpal. Questi non stanno bene con la testa. Questo giovanotto è ineguagliabile e in guerra da sempre con la grammatica, la sintassi. E’ uno sterminatore di congiuntivi. Vorrei un dibattito senza rete e non registrato.
Ai navigator dico di iscriversi al concorso della Regione che è pulito, trasparente e non gestito da noi. Questi giovani potranno trovare un lavoro stabile e non un lavoro di clientela. Chiediamo, inoltre, l’abolizione dell’ art 3 perchè vuol dire che questi giovani lavorano in proprio e poi, il fine settimana prendono lo stipendio come navigator. Non dico come sono stati selezionati, prima delle Europee. Questi non stanno bene con la testa. Una delle cose che potrebbe fare il cosiddetto ministro del lavoro riguarda il concorso regionale. Faremo una graduatoria aperta per tre anni in modo da far attingere ad essa non solo i comuni ma anche gli enti pubblici e le imprese”.

Infine, altre dichiarazione riguardano la questione relativa all’ormai noto Mandato 0 e alle successive dichiarazioni di tutti gli appartenenti al M5S: “Il mandato zero è l’ennesima palla prodotta dal pinguino. Hanno tradito tutto ciò che hanno promesso dieci anni fa. Si ai condoni fiscali ed edilizi, ai vaccini, alla TAV ; hanno detto che si sarebbero fermati a due mandati ed ora, invece, perché devono mantenere i loro parlamentari si sono inventati quest’altra cialtroneria insieme all’altro pinguino Toninelli.
Vorrei interloquire con i nostri cittadini che avevano sperato nel M5S perché ormai, questi pinguini sono in caduta libera.
Ripeto la mia stima e il mio affetto a De Crescenzo e vorrei dire a questi giovani, come avrebbe fatto Luciano, ma vi conviene?
Fino al 5 Febbraio, nessuno parlava dell’autonomia nemmeno i cinque stelle che erano persi solo nel firmamento. Ci vorrebbero cose semplici, invece, di perderci in cose amministrative burocratiche”.


Commenti dei lettori

Lascia una commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I Campi segnati con * sono obbligatori


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


Current track

Title

Artist