Franco Roberti, europarlamentare PD: “Bisogna prevenire la criminalità, non reprimerla”

Scritto da il 28 Maggio 2019

Questa mattina a “Barba&Capelli”, programma in onda su Radio Crc, è intervenuto Franco Roberti, europarlamentare del PD.
Roberti inizia il suo discorso compiacendosi dei risultati delle elezioni tenutesi questo 26 maggio, che hanno visto il PD salire al 22,7% di consensi: “Gli elettori hanno capito il senso e lo spirito della mia candidatura e, in più, riconoscono la specificità delle mie competenze. Il contrasto alla criminalità è sempre stato trattato in maniera emergenziale, emergendo unicamente quando accadeva qualcosa di grave, ma nel momento il cui risultava tutto tranquillo, la criminalità organizzata scompariva ai nostri occhi. Ad oggi bisogna prevenire più che reprimere. C’è la volontà di utilizzare le mie competenze – continua l’europarlamentare, focalizzandosi sulla questione organizzativa, italiana ed europea – in materia di cooperazione internazionale, con la costruzione di un diritto europeo che ancora stenta a farsi strada. Dovremmo riaprire la questione della costituzione europea, riscrivere i trattati, per tanti aspetti lacunosi e contraddittori.
Il ministro Buonafede ha annunciato da tempo la riforma del processo civile e penale, della quale, però, non si vede ancora traccia. L’unica cosa certa è che il Ministro Salvini non è affatto d’accordo con tale riforma. Tutto ciò non giova all’esigenza di avere una giustizia tempestiva ed in tempi ragionevoli. A Napoli, ad esempio, mancano gli appoggi organizzativi necessari, i mezzi, il personale giudiziario, manca l’investimento in una giustizia efficace ed efficiente che era stata annunciata, ma mai realizzata.
La classe dirigente, ad oggi, è carente, quindi bisogna avvalersi di tecnici “prestati” alla politica come politici, ma ciò costituisce un vero e proprio limite. Tale problematica
– conclude Franco Roberti – non riguarda unicamente l’Italia, ma un po’ tutte le democrazie europee”.

 

Maria Grazia Maravolo


Commenti dei lettori

Lascia una commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I Campi segnati con * sono obbligatori


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


Current track

Title

Artist