American Laundry sul lastrico, cosa ne sarà dei lavoratori?

Scritto da il 29 Aprile 2019

MELITO DI NAPOLI – Sono 400 i lavoratori di American Laundry, società che igienizza tessuti e lenzuola utilizzati negli ospedali, che rischiano il posto di lavoro. Stamattina in diretta con Barba e Capelli hanno presenziato Giancarlo Mosca, delegato UIL e Crescenzo Perillo della Cgil per spiegare tutte le gravi problematiche che pesano sulla società di Melito di Napoli ma operante in tutta la Campania da circa 10 anni.

Ricordiamo che l’American Laundry è da tempo sotto i riflettori per una interdittiva antimafia e nonostante nel settembre 2017 l’azienda si è aggiudicata l’appalto, il Tar ha disposto uno stop. Nel frattempo si continua a lavorare, ma la spina nel fianco è che i dipendenti non percepiscono lo stipendio da ben 3 mesi. Di chi è la responsabilità? Quale sarà la sorte dei lavoratori?

“Ci manca la terra sotto ai piedi” – commenta Vincenzo Della Corte lavoratore dell’American Laundry – “Tutto questo sa di accanimento nei nostri confronti, e nei confronti di 300 famiglie che non sanno come comprare il pane”.

Sulla questione è intervenuto il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle, Gennaro Saiello: “Abbiamo preso a cuore la problematica che grava su queste persone, a più riprese la vicenda è stata protagonista durante la commissione lavoro”.

Pare che un’altra azienda si stia prendendo a carico della gestione, solo che si trova in Abruzzo. Posti di lavoro quindi che vengono tolti ancora una volta in Campania e vanno fuori, ma si dovrà aspettare il 4 luglio per sapere cosa accadrà.

 

 

 


Commenti dei lettori

Lascia una commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I Campi segnati con * sono obbligatori


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


Current track

Title

Artist