Paola Turci a Il caffè delle tre: “Con la mia chitarra suono le canzoni di Pino Daniele”.

Scritto da il 21 Marzo 2019

Due chiacchiere e un caffè in compagnia di Paola Turci, ospite oggi a “Il caffè delle tre”

“Ciao Paola, benvenuta!”

“Ciao a tutti, grazie!”

“Come stai?”

“Bene, bene, molto bene! Poi vi stavo aspettando in radio ed ascoltavo la canzone “Viva da morire” e mi sono venuti in mente tutti i momenti in cui l’abbiamo scritta e registrata: è stato un bellissimo periodo!”

“Parliamo subito di questo bellissimo ossimoro: “Viva da morire”, perché tutti dovremmo essere “vivi da morire”! intanto, ogni tuo album è una nuova rinascita ed io voglio chiederti: in questo nuovo giorno di primavera 2019, Paola Turci ha chi somiglia, a cosa somiglia?”

“Oggi mi permetto di definirmi un fiore sbocciato! Adesso la sento forte la primavera, adesso sono donna, finalmente libera, libera di fare quello che voglio!”

“Sabato sarai a Napoli, alle 18, presso “La Feltrinelli” per il firma copie del tuo album “Viva da morire”, ma noi siamo stati inondati dai messaggi dei nostri radioascoltatori per te, vero Gaetano?”

(Gaetano Capasso) “Vero, buon pomeriggio, Paola! Ci contatta Alessandra che ci scrive: – Paola sei fantastica! Ho già i biglietti per Crema, Milano, Bologna e Parma. Troppo poco? No, mai abbastanza! – poi continua: – cosa dobbiamo aspettarci da vivo? Una bomba! – “

“Ma è meraviglioso questo messaggio! Ringrazio Alessandra! Quattro biglietti per quattro concerti! Cosa aspettarsi? Il meglio! Perché quello che voglio fare è dare il meglio delle canzoni, dei dischi e di me stessa. A breve termineranno le tappe dei firma copie negli store, e ricordo appunto Napoli, piazza Dei Martiri dopo domani – non vedo l’ora! – e poi mi dedico esclusivamente al concerto!”

“2 dicembre 2019 sarai al teatro Augusteo di Napoli, ma intanto, cara Paola, parliamo di quest’album prodotto da Luca Chiaravalli, al quale faccio i miei complimenti, così come anche a tutto il tuo team di lavoro. È come sempre un album di grandi collaborazioni: tanti nomi come Nek, Davide Simonetta, Federica Abbate e tanti altri bravissimi artisti!”

“Si, vorrei aggiungere anche Andrea Pula, alias Pula +,  che è un rapper bravissimo che collabora con J Ax e ha scritto sia “Viva da morire” che “Le olimpiadi di tutti i giorni”, sia la presenza di Shade che abbellisce e rende più fresco tutta una parte del disco. Questo disco è eterogeneo, non è concettuale come il disco precedente, per cui non c’è una canzone che possa rappresentare appieno tutto l’album. Però sicuramente c’è vita in ogni canzone!”

(Gaetano Capasso): “Paola arrivano ancora tanti whatsapp: c’è Martina che dice: – Ci vediamo a Catania il 26 novembre, non vedo l’ora! – e poi invece c’è Emanuele che ti fa una domanda: – Visto che il programma si chiama “Il caffè delle tre, se avessi la possibilità, con chi berresti un caffè volentieri?

“Lo prenderei proprio con chi l’ha pensata questa domanda!”

(Gaetano Capasso) “Sarà fortunatissimo Emanuele!”

“Paola, sabato sarai a Napoli, una città con cui hai un legame particolare…”

“Napoli è per me tante cose, tante persone, tanti ricordi, il mio primo concerto che ho visto di Pino Daniele, le canzoni più numerose che ho imparato alla chitarra sono quelle di Pino Daniele. È una città dove torno sapendo che un po’ di calore, anche quando so che non lo merito, arriva! C’è della bontà, sensibilità, e questa è una che di questi tempi è importantissima!”

“Paola noi intanto ti aspettiamo sabato a “La Feltrinelli” per il firma copie, poi però ti invitiamo a studio perché questo è un album che merita di essere raccontato a lungo. Io volevo farti anche i complimenti per la tua versione di Dio come ti amo, perché ci hai accompagnato anche in tv con Massimo Recalcati, dove la tua canzone ha fatto da colonna sonora.”

“Grazie! È stato veramente un bel regalo quello che mi ha fatto Recalcati di ospitarmi nel suo programma, che ho seguito per quanto potuto, ma molto bello, molto romantico. E ci vuole! Sono carezze che fanno bene a tutti! Dio come ti amo è per me la più bella canzone d’amore che sia mai stata scritta. Lui mi ha vista una volta in concerto e mi ha voluta lì. Perciò è stato un evento fortunato!”

“Ciao Paola, grazie di essere stata con noi!”

“Ciao, ci vediamo dopodomani a Napoli!”

 


Commenti dei lettori

Lascia una commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I Campi segnati con * sono obbligatori


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


Current track

Title

Artist