Pe’ Vintinove e Trenta – I Napoletani Belli di Carlo De Rosa

Scritto da il 15 Marzo 2019

Musica, persone impegnate nell’attivismo politico e nel sociale, scrittori e cantanti. Tante figure interessanti per un episodio presieduto dalla voce di uno dei gruppi più in vista della scena emergente partenopea. Il protagonista ha invitato, per l’occasione, un gruppo eterogeneo di ospiti che completano un insieme di storie avvincenti.

Vi diamo i benvenuti ad un nuovo appuntamento della rubrica dedicata alla trasmissione radiofonica “Napoletani Belli”! Siamo in onda tutti i giorni dalle 19:00 alle 21:00 su Radio CRC (FM 100.5 o in streaming su www.radiocrc.com). Vi ricordiamo che grazie alla nostra applicazione per smartphone siamo raggiungibili in ogni parte del mondo! Un episodio quasi scritto dal nostro Speaker Ettore Petraroli in collaborazione, come di consueto per il Mercoledì, con il giovane Federico della redazione di Storie di Napoli. Alla regia, inoltre, troviamo Roby Maravolo.

Il protagonista di questa puntata del Mercoledì sera è Carlo De Rosa, chitarrista e voce del gruppo musicale partenopeo dei Vintinove e Trenta. Per introdurre questa puntata, il giovane cantante si è esibito in una versione acustica di “Bossanova”, uno degli ultimi lavori della sua band distribuito dall’etichetta discografica Full Heads. Un posto legato alle emozioni di Carlo è Procida, un luogo legato al suo cuore da quando è nato e che considera un “porto sicuro”. Nell’isola, il giovane ha svolto un lavoro in cui si occupava di sicurezza sul lavoro.

“Non cambia il clima, deve cambiare il sistema”
Il primo invitato della puntata odierna è un “gigante buono”, come lo definisce l’ospite principale. Si tratta di Pietro Spaccaforno, un giovane di Secondigliano dirigente della squadra sportiva Afro-Napoli United, attivista del movimento Stop Biocidio contro la devastazione ambientale e del centro sociale Insurgencia. La storia delle lotte ambientali in Campania nasce con le lotte contro le prime discariche. All’epoca della discarica di Chiaiano del 2009 fui arrestato per le mie attività di attivista. Da lì in poi è nato il progetto dei comitati campani contro la devastazione ambientale”. L’invitato, inoltre, lancia un appello per la “Marcia per il clima e contro le grandi opere inutili” che si terrà a Roma il 23 Marzo. E’ possibile visualizzare l’evento a questo link.

Sabrina Efionayi detta Sabrynex, una nuova ospite dell’episodio, è una ragazza di origine nigeriana che vive a Castelvolturno, la quale a 15 anni ha cominciato a pubblicare il suo primo romanzo online ad episodi. Si tratta di “Over – Un’overdose di te“, una storia che parla di adolescenti, con protagonisti una ragazza timida che si innamora di un ragazzo con un carattere completamente opposto. “Il romanzo toccava le insicurezze e le agitazioni giovanili dell’età. Grazie ai Social Network, alla pubblicazione gratuita ed al passaparola il lavoro è riuscito a raggiungere molte persone.” Successivamente, è stata contattata dalla Rizzoli ed ha pubblicato altre due opere, con la prima di queste che funge da seguito per le prime storie che ha pubblicato.

Il nostro terzo ospite al telefono per Carlo De Rosa è Massimiliano Jovine, bassista dei 99 Posse, fondatore del progetto dei Terroni Uniti e produttore del singolo “Bossanova” dei Vintinove e Trenta. “Tantissimo tempo fa, una mia amica che aveva a che fare con loro mi segnalò questo gruppo e da allora non ci siamo più lasciati. Ho cercato di aggregarli al progetto dei Terroni Uniti, di farli cantare sul palco del 1° Maggio a Napoli ed hanno partecipato ad alcune serate in locali di cui mi occupo della direzione artistica.”


L’ultima ospite della puntata per la giovane voce dei Vintinove e Trenta è Federica Ottombrino, musicista, cantante e membro del duo Fede ‘n’ Marlen con Marilena Vitale. La ragazza, insieme alla sua collega, è già stata ospite dei nostri studi ed ha condotto una puntata intera di un nostro programma. “La nostra storia è un po’ fortunata. Abbiamo aspettato il tempo giusto, abbiamo saltato numerosi passaggi e abbiamo fatto tante cose importanti in poco tempo. Siamo state fortunate ad incontrare le persone giuste e, anche se abbiamo fatto tanti live con cachet bassi, abbiamo dato il massimo”, afferma la cantante del duo.

LA STORIA DEL GIORNO – Come è nata l’isola di Ischia?
C’è una leggenda secondo cui l’isola di Ischia sembra che sia una montagna sopra un gigante. Il gigante Tifeo, il quale viveva nell’olimpo, si ribellò a Zeus e fu cacciato nel mare del golfo di Napoli. Per punizione, lo stesso Zeus lanciò una pietra addosso al gigante, schiacciandolo. La montagna del monte Epomeo è sorretta dal gigante, ogni parte di ischia è una parte del corpo del suo corpo e le acque termali sono le sue lacrime.

IL COMMENTO
Vi è piaciuta la canzone che Carlo ci ha fatto ascoltare durante l’episodio? Cosa ne pensate degli interventi degli ospiti? Fateci sapere la vostra!

ASCOLTA BOSSANOVA DEI VINTINOVE E TRENTA SU YOUTUBE!
https://www.youtube.com/watch?v=Sw9u2u4q-Jc

Puntata 25 – Mercoledì 13 Marzo 2019
di Davide Saponaro


Commenti dei lettori

Lascia una commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I Campi segnati con * sono obbligatori


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


Current track

Title

Artist