Renzo Rubino a “Il Caffè delle tre”: “scrivo canzoni scavando dentro di me”

Scritto da il 21 Febbraio 2019

Oggi a “Il Caffè delle Tre” con Giuliana Galasso e Gaetano Capasso è stato ospite il cantautore Renzo Rubino. All’anagrafe Oronzo Rubino, tarantino, 31 anni, l’artista è diventato noto al grande pubblico con il terzo posto nella categoria “nuove proposte” a Sanremo nel 2013 con il brano “amami uomo”. Rubino è adesso al suo quarto album, intitolato “Il gelato dopo il mare”, che lo vede protagonista in un tour che lo porterà a Napoli domenica 24 febbraio.

Finora la località della tua esibizione a Napoli era rimasta top secret. Dove sarai esattamente?

“Mi esibirò alla Basilica di San Severo fuori le mura, nel quartiere Sanità, alle 20:30. Faremo qualcosa di particolare in questo tour: suoneremo con tre pianoforti. Sarà molto divertente, vedrete”.

Il tuo ultimo lavoro si chiama “Il gelato dopo il mare”, che rapporto hai, appunto, con il mare?

“Io vengo da una città di mare, quindi ne sono malato. Pensa che, da poco, ho anche conseguito la patente nautica. Il mare mi tranquillizza perchè non ha confini”.

Come nasce una tua canzone?

“E’ una sorta di miracolo, io non produco tantissimo. La canzone è una sensazione che vivo, si trasforma prima in musica. devo scavare dentro di me per produrre qualcosa di vero. Le canzoni, per me, sono parole di qualcosa che già esiste. Bisogna saperle cercare”.

Gianluca Russo


Commenti dei lettori

Lascia una commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I Campi segnati con * sono obbligatori


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


Current track

Title

Artist