Da Napoli a Sanremo: tanta musica a “Napoletani Belli”

Scritto da il 11 Febbraio 2019

Riparte la settimana con un nuovo appuntamento della rubrica dedicata alla trasmissione radiofonica “Napoletani Belli”, in onda tutti i giorni dalle 19 alle 21 su Radio CRC (FM 100.5 o in streaming su www.radiocrc.com). Protagonista dell’ultima puntata è stato il giornalista Michelangelo Iossa, reduce da qualche intenso giorno a Sanremo per il Festival della canzone italiana. Al comando, ovviamente, c’è stato il padrone di casa Ettore Petraroli.

“Sono stato inviato a Sanremo ed ho seguito proprio in teatro la serata dei duetti che è stata una finale a tutti gli effetti perché è stato assegnato un premio”. Così ha esordito il nostro ospite principale di serata.

“Mi ha molto impressionato la prestazione di Nek perché ha dimostrato grande padronanza della propria voce. Ultimo non ha vinto per via del regolamento, anche se per il pubblico è stato nettamente il vincitore. Egli deve accettare il verdetto se ha deciso di partecipare alla competizione. Manovra politica dietro la vittoria di Mahmood? Non credo c’entri qualcosa questo. Purtroppo a Sanremo tutto viene messo nel calderone”.

Il primo ad intervenire telefonicamente è stato Enzo D’Errico, direttore del Corriere del Mezzogiorno: “Michelangelo ha fatto un ottimo reportage, ci ha dimostrato che la parola “Napoli” pervade il mondo in tanti sensi, oltre i luoghi comuni. E’ andato alla scoperta di città con una cultura base partenopea”.

“I napoletani sono presenti dappertutto – ha aggiunto Iossa – in Grecia ad esempio ma in particolare negli Stati Uniti dove ci sono circa dieci città con le fondamenta napoletane e che inizialmente erano chiamate “Naples”. Un posto del mondo dove non t’aspetteresti di trovare comunità con basi napoletane? In Gambia, in un villaggio di 40 persone”.

Michelangelo Iossa si è soffermato sulla sua passione per i Beatles, infatti sono tante le opere letterarie da lui scritte sul celebre gruppo inglese: “Ho avuto la fortuna di ricevere in regalo da un amico l’intera discografia, però non l’ho portata con me nel viaggio in auto per Sanremo. A casa ho oltre 1000 vinili solo dei Beatles. Hanno rubato un pezzo di Napoli in Girl dalla canzone ‘Comme facette mammeta’”.

Spazio anche per il Maestro pasticciere Lucrezia Cerulli che assieme a Michelangelo sarà protagonista di un particolare evento domenica prossima: “I dolci fanno così tanto ingrassare? Direi di no, basta non mangiarli sempre e bilanciare gli zuccheri. In vista di San Valentino abbiamo pensato ad un biscotto di pasta frolla decorato per quest’appuntamento e saranno per tutti, basta che c’è l’amore. Questi biscotti verranno donati durante un’iniziativa organizzata dal Comune di Napoli dal nome ‘Innamorati di Napoli’”.

Ha preso parte alla trasmissione anche il grande Peppino Di Capri che vanta quindici partecipazioni al Festival di Sanremo, vincendo due volte: “Dell’ultima edizione ho ascoltato la prima serata per capire dove andremo a finire. Credo ci sia stato troppo rap, l’unica mia grande preoccupazione a fine serata è stata che se la tendenza continua ad essere questa, io posso cantare ancora 10 anni. Qualche canzone di quest’anno che ho canticchiato dopo averla ascoltata? Sinceramente non ne ricordo nessuna. Neanche la Bertè? Oltre ad urli ben al di sopra del pentagramma, non mi è rimasto niente. Sto lavorando ad un nuovo disco ed in due-tre pezzi c’è qualcosa che si è sentito a Sanremo”.

In chiusura di puntata c’è stato l’intervento del magnifico rettore dell’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli, Lucio D’Alessandro: “Noi al Suor Orsola uniamo la voglia di studiare con la voglia di fare dei nostri ragazzi, dunque non è un caso che in molti collaborano anche in realtà come quella di Radio Crc. Abbiamo due studi radiofonici: uno lavora per la formazione ed un altro per la trasmissione con Run Radio”. Sul Festival di Sanremo: “Ho visto una buona parte dell’ultima edizione. Se ho fischiettato qualche canzone? Non l’ho fatto perché in famiglia siamo contrari, visto che rispettiamo le canzoni e non vogliamo rovinarle. Se devo dire la verità, ascolto con molto piacere la canzone di Arisa”.

Puntata 9 – Lunedì 11 Febbraio 2019
di Francesco Gala


Commenti dei lettori

Lascia una commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I Campi segnati con * sono obbligatori

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


Radio CRC

Current track
TITLE
ARTIST