Malasanità, la replica di Verdoliva: “Al Cardarelli situazione sotto controllo, il Ministro lo sa”

Scritto da il 5 Febbraio 2019

La malasanità non lascia tregua: il Cardarelli di Napoli ancora con problemi di sovraffollamento, ma una voce fuori dal coro, quella di Ciro Verdoliva, general manager proprio del più noto ospedale partenopeo, ci tiene a dire la sua. Verdoliva interviene, quindi, a “Barba&Capelli”, programma in onda su Radio Crc : “Quella del Ministro Giulia Grillo, ieri, non era una visita sotto il profilo ispettivo, ma di verifica, controllo e conoscenza. Diversamente dalla prima volta, non si è soffermata nelle aree di emergenza, in cui ci sarebbe potuto essere qualche afflusso di barelle, ma ha visitato la rianimazione con molta attenzione. Vorrei ricordare che le barelle al Cardarelli erano nei reparti di degenza. Sono 15 anni che lavoro in questo ospedale, e posso garantire che, ad oggi, il fenomeno è molto arginato, restando limitato unicamente all’area di emergenza. Il problema fondamentale è il super afflusso che si verifica al Cardarelli, con 200 accessi al giorno per quanto riguarda il pronto soccorso e 100 per il CTO. Voglio però sottolineare che, negli ultimi mesi del 2018, ci sono stati circa 2250 pazienti in meno, un numero davvero considerevole, nonostante un aumento importante dei codici rossi. Il problema principale è che il Cardarelli resta ancora l’unico presidio di Napoli e provincia in cui arrivano pazienti con traumi di altissima complessità”.

 

Maria Grazia  Maravolo


Commenti dei lettori

Lascia una commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I Campi segnati con * sono obbligatori


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


Current track

Title

Artist