Sindaco De Magistris: ‘ Sorbillo: Napoli considera questo individuo un nemico della città ‘

Scritto da il 17 Gennaio 2019

Luigi De Magistris, sindaco di Napoli, è intervenuto in diretta radiofonica a Radio Crc in merito alla questione sicurezza, anche correlata all’evento accaduto ieri notte nella rinomata pizzeria Sorbillo.

Il primo argomento trattato dal sindaco riguarda la direttiva data all’anagrafe per la questione migranti: “Abbiamo realizzato due provvedimenti molto importanti. Il primo, più generale, indirizzato ai senza fissa dimora, chiamato Residenza di Prossimità, in grado di consentire a queste persone di avere un luogo dove risiedere per accedere ai propri diritti.

Il secondo tema trattato da questi provvedimenti è quello relativo ai migranti e alla sicurezza. Lo Stato lascia senza diritti una platea di persone richiedenti asilo. Noi cosa stiamo cercando di fare? Inserire queste perone all’anagrafe dei residenti del nostro paese, così da evitare che si avvicinino all’illegalità. Il rimpatrio, come invece suggerisce il governo, è una soluzione in realtà irrealizzabile; impiegheremmo dagli 80 ai 90 anni per rimpatriare tutti i migranti residenti in Italia.” 

E proprio parlando di illegalità e sicurezza, il primo cittadino di Napoli espone la propria considerazione riguardo l’evento Sorbillo: “ La mia sentita solidarietà non va solo a Sorbillo, ma a tutti coloro che settimanalmente vengono colpiti con le stesse metodologie. Io considero questi individui non solo dei vili, ma delle persone che non appartengono a Napoli, ed è la stessa Napoli a considerali dei nemici della città. Bisognerebbe incrementare la sicurezza nelle ore a più scarsa coprenza di personale, dalle due fino all’alba ad esempio. Lo Stato continua a prometterci questo rafforzamento delle forze dell’ordine, ma ciò non è mai avvenuto e continua a non avvenire.

Napoli è stufa di essere associata ad eventi come quello relativo a Sorbillo, stiamo cercando di farci conoscere grazie a numerosi meriti ottenuti con le nostre sole forze, nonostante lo Stato. Oggi l’immagine di Napoli è un’immagine diversa, non costruita sulla propaganda, ma sui fatti di una rinascita che stiamo modellando giorno dopo giorno. Questo riscatto partenopeo sta portando sulla buona strada anche persone che hanno sbagliato, ma che oggi vedono delle opportunità di cambiamento. Proprio per questo bisogna essere intolleranti a chi continua a fare male, non solo all’immagine di Sorbillo,ma a quella della stessa Napoli”  

Maria Grazia Maravolo


Commenti dei lettori

Lascia una commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I Campi segnati con * sono obbligatori


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


Current track

Title

Artist