II Municipalità, Cimminiello “Le donne non hanno fiducia nello Stato”

Scritto da il 15 Gennaio 2019

Brenda, donna brasiliana di 52 anni scomparsa la notte tra il 18 e il 18 luglio 2018.
L’italia si sta mobilitando per chiedere giustizia, sit in nelle maggiori piazze italiane, compresa Napoli, che sabato 19 gennaio accoglierà, presso Piazza Plebiscito, una manifestazione in onore della donna.

Questa è solo una delle centinaia di donne scomparse negli ultimi anni, ce ne parla Susy Cimminiello, assessore seconda municipalità, in diretta telefonica a Barba&Capelli, in onda su Radio Crc. “Notizie del genere continuano ad aumentare, siccome le donne non hanno fiducia nel denunciare, non hanno fiducia nelle istituzioni che dovrebbero proteggerle”.  Così afferma l’assessore, facendo leva sul fatto che molte delle donne uccise avessero in precedenza denunciato alle autorità competenti violenze fisiche e mentali, ma questi ultimi non sarebbero stati in grado di garantire a tali donne l’incolumità. “Ciò che più fa cadere le braccia è proprio sapere che queste donne, nonostante avessero denunciato, non hanno migliorato la loro situazione, ma anzi l’hanno aggravata”.

“L’informazione è ciò che deve garantire la sicurezza e l’incolumità, diffondere nozioni fondamentali per far comprendere quali siano i reali segni di violenza e come non trascurarli. A questo ci pensano le tantissime case di accoglienza, di confronto, gli sportelli, che danno la possibilità alle donne di raccontare le proprie esperienze e confrontarsi”.

Le donne devono acquistare indipendenza per non dover dipendere più dall’uomo violento.

 

Maria Grazia Maravolo


Commenti dei lettori

Lascia una commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I Campi segnati con * sono obbligatori


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


Current track

Title

Artist