Dai Manetti Bros di Ammore e Malavita alla Cortellesi, il meglio del cinema a Tavolara

Scritto da il 17 luglio 2018

Se si pensa all’isola di Tavolara vengono in mente fritture miste di pesce o dei piatti a base cozze, vongole veraci e spaghetti arselle con bottarga accompagnati da un fresco bicchiere di Vermentino. In questo periodo può anche capitare che in uno dei localini che danno sul mare di bere uno spritz gomito a gomito con Paola Cortellesi o con Claudia Gerini. Cosa non improbabile che accada a luglio sull’isola in provincia di Olbia in cui dal 17 al 22 luglio, prenderà il via la 28^ edizione del Festival del Cinema di Tavolara, presso l’Oasi Naturalistica La Peschiera di San Teodoro, uno dei tesori più preziosi naturalistici della laguna circostante.

Ideato dai fratelli Marco e Augusto Navone con Sante Maurizi a Antonello Grimaldi nel 1991, il festival è organizzato delle Associazioni Argonauti e Cinematavolara in collaborazione con Ciak, Sky Arte HD, MINI, Cotril,  ed è patrocinato dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo e il Ministero dell’Ambiente, dall’Area Marina Protetta di Tavolara Punta Coda Cavallo, dalla Regione Autonoma della Sardegna, con gli Assessorati alla Cultura e al Turismo e dai tre Comuni coinvolti: Olbia, San Teodoro e Loiri – Porto San Paolo.

Al Festival del Cinema di Tavolara fin dagli inizi si respira un’aria informale lontano da quell’ufficialità dei red carpet tipici delle kermesse cinematografiche. Forse è proprio quest’atmosfera da conviviale reunion tra amici una delle sue formule vincenti della suggestiva manifestazione a cielo aperto che di anno in anno fa accorrere il meglio del cinema italiano.

Un’altra delle caratteristiche del Festival di Tavolara è la sua essenza femminile. Sì, il Festival del Cinema di Tavolara è femmina: a curare il comitato editoriale-organizzativo del festival c’è un gruppo di strepitose donne guidato dalla giornalista Piera Detassis. Lei, insieme a Viviana Gandini, Claudia Panzica, Cristina Pinna ed Emanuele Degortes (unico uomo del team) hanno creato una rassegna che nella 28esima edizione è più itinerante che mai, avendo come anfitrione speciale un’altra donna, l’attrice e conduttrice Geppi Cucciari, la quale introdurrà i film in programma in compagnia degli ospiti del festival. Le prime due serate, il 17 e il 18 luglio, si svolgeranno all’Oasi Naturalistica La Peschiera di San Teodoro con i film documentari “Uno sguardo alla terra” di Peter Marcias e “Le meraviglie del mare” di Jean Michel Cousteau e Jean-Jacques Mantello, sono previsti due film Diva! di Francesco Patierno e Dogman di Matteo Garrone.

Da giovedì 19 luglio, il Festival, sposta la propria arena presso la Piazza Lungomare a Porto San Paolo, dove verrà proiettato il film Come un gatto in tangenziale di Riccardo Milani fresco di tre Nastri d’Argento tra cui quello per la miglio commedia dell’anno.

Da venerdì 20 a domenica 22, nella Piazzetta Gramsci di Porto San Paolo, ci saranno gli incontri pomeridiani con gli ospiti del festival, curati da Piera Detassis e Geppi Cucciari.

Proprio durante quel week end che sull’isola sarda si parlerà in napoletano.  Si sa, quest’anno le produzioni e i setting napoletani hanno ottenuto i più grandi riconoscimenti tanto che per la stampa francese Napoli merita il neologismo Napoliwood. Non sarebbero mai potuti mancare a Tavolara i due film della stagione cinematografica appena conclusa che, tra David di Donatello e Nastri d’Argento conquistati, hanno contribuito di più a rendere Napoli tra le capitali del cinema: Gatta Cenerentola di Alessandro Rak, Dario Sansone, Ivan Cappiello e Marino Guarnieri e Ammore e Malavita dei Manetti Bros.

Con Napoli non si finisce qui. Venerdì 20 luglio, ci sarà un omaggio alla canzone napoletana raccontato dai fratelli Gianfranco e Massimiliano Gallo.

Anche per la 28esima edizione ricco il parterre degli ospiti: i registi Manetti Bros., Riccardo Milani, Peter Marcias, Alessandro Rak e i registi e  attori Gianfranco Gallo, Nuzzo e Di Biase e gli attori Massimiliano Gallo, Carolina Crescentini, entrambi freschi dal set della seconda stagione de I Bastardi Pizzofalcone, Barbora Bobulova, Paola Cortellesi, Claudia Gerini e Miriam Leone.

Non mancheranno neanche in questa edizione del Festival da lunedì 16 luglio, le mostre fotografiche: a Porto San Paolo, nella piazzetta Gramsci sarà presente “Tra divine e maggiorate”, a San Teodoro, in piazza Mediterraneo “Dino Risi, la commedia e oltre”, e ad Olbia, alla Società dello Stucco, “Cliciak, scatti di cinema 2018”.


Commenti dei lettori

Lascia una commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I Campi segnati con * sono obbligatori


Radio CRC

Current track
TITLE
ARTIST